Le auto

Amweg AW 76

Arrows A6

Bellasi Cosworth 70

Brabham BT23/2

Brabham BT24-3

Brabham BT36

Cisitalia D48

Dallara F192

Dallara F382

Dallara IR7

Elva 100

Ensign N177

GRD 273

Lotus 20

Lotus 20

March 701

March 712M

March 761

March 773

Maserati A6 GCM

Ralt RT1

Ralt RT35

Renault Tatuus

Reynard 893

Reynard 92D

Shadow DN1

March 761

Modello vettura

March 761

Formula

1

Anno

1976

Pilota

Hans Stuck

Dove sarà esposta

Piazza Manzoni

Nel 1969, quattro soci inglesi, Robin Herd, Max Mosley (in seguito divenuto Presidente della FIA), Alan Rees e Graham Coaker fondarono la società March (dall’acronimo dei loro nomi) con l’idea di produrre le loro macchine da corsa: dalla Formula Atlantic alla Formula 3, dalle Sport alla Formula 2, fino addirittura alla Formula Uno.
Questa filosofia aziendale si rilevò di grande successo e portò la March a diventare una delle marche di automobili da corsa più conosciuta ed apprezzata nel mondo.

Tutte le automobili prodotte dalla March condividono un sistema di identificazione a tre cifre, le prime due indicano l’anno di produzione e l’ultima la categoria della monoposto.

Nel 1976 la March si presentò al Campionato del Mondo di Formula Uno con una squadra ufficiale composta dai piloti Ronnie Peterson e Vittorio Brambilla e riuscì a conquistare la vittoria del Gran Premio d’Italia a Monza con lo svedese Peterson. Inoltre la March aveva venduto i telai ad un team privato, con piloti Hans-Joachim Stuck, Arturo Merzario e la “pilotessa” italiana Lella Lombardi.

La monoposto esposta, con livrea Jägermeister, è quella utilizzata dal tedesco Hans Stuck, che riuscì ad ottenere nel corso della stagione due ottimi quarti posto ed una quinto posizione.

Motore: Ford Cosworth DFV
Cilindrata: 2993 cc